La differenza
tra AEE e RAEE

Agisci

Che cos’è un AEE?

Le AEE sono le apparecchiature elettriche ed elettroniche cioè quegli oggetti che, per funzionare correttamente, dipendono da correnti elettriche (sia dalle spine elettriche che dalle batterie).

 


Quando un AEE diventa un RAEE.

Troppi acronimi? È tutto più semplice di quanto pensi.
Quando un’apparecchiatura elettrica ed elettronica smette di funzionare e vuoi disfartene diventa un RAEE ovvero il rifiuto di un’apparecchiatura.

In base all’origine si distinguono in:

  • RAEE domestici, generati dai nuclei famigliari;
  • RAEE professionali, prodotti dalle aziende e dalle attività amministrative ed economiche.

RAEE domestici: cinque raggruppamenti

Non sempre RAEE MAN potrà arrivare in tuo soccorso.
Nei giorni in cui il supereroe che combatte per un mondo più green sarà impegnato a salvare una lavatrice abbandonata sul ciglio della strada, dovrai cavartela da solo. Ecco quindi qualche dritta per riconoscere un RAEE.

I RAEE domestici sono raccolti in 5 raggruppamenti che corrispondono ai contenitori in cui gettarli quando ci si reca in un centro di raccolta comunale.

Freddo e clima

Frigoriferi, condizionatori, congelatori, ecc.

Grandi Bianchi

Lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, cappe, forni, ecc.

TV e Monitor

TV, schermi a tubo catodico, LCD o plasma.

Piccoli Elettrodomestici

Ferro da stiro, aspirapolvere, frullatore, ventilatore, telefoni, apparecchi di illuminazione, pannelli fotovoltaici, ecc.

Sorgenti Luminose

Lampadine a basso consumo, lampade e led, lampade a neon, lampade fluorescenti, ecc.

N.B. Da agosto 2018, la normativa prevede un ambito di applicazione aperto, cioè che include non solo le gli apparecchi che sono ricompresi nell’elenco allegato al D.Lgs. 49/14 ma qualsiasi apparecchiatura elettrica ed elettronica che non sia esplicitamente esclusa.


Cosa fare di un RAEE.

Se vuoi liberarti di un RAEE, hai due strade davanti a te:

  • Qualora tu decidessi di comprare un prodotto analogo a quello che vuoi gettare via, in fase di acquisto, il negoziante sarà sempre obbligato a ritirare gratuitamente il RAEE di cui vuoi disfarti. Nel caso in cui tu non voglia acquistare un prodotto sostitutivo e, il tuo RAEE è piccolo (la dimensione più grande dell’apparecchiatura deve essere minore a 25 cm), puoi fare lo scambio uno contro zero: lasci al negoziante il tuo RAEE senza comprare nulla.
    Questo sistema è valido solo nei negozi con un superficie di almeno 400 mq.
  • Puoi portare il tuo RAEE in un centro di raccolta comunale: qui, chi si occupa della raccolta dei rifiuti ti indicherà dove collocarlo.