Dove
lo butto?

Agisci

Come comportarsi quando un AEE smette di funzionare?

Adesso che sai cos’è un RAEE, è il momento di capire quali siano i modi per disfartene, rispettando l’ambiente.

Le strade sono tre:

  1. Con lo scambio “1 contro 0”: puoi consegnare il tuo RAEE di piccolissime dimensioni (fino a 25 cm come il cellulare e il rasoio ad esempio) in un negozio con una superficie di vendita di AEE superiore a 400 mq senza alcun obbligo di acquisto di un nuovo apparecchio.
  2. Puoi portarlo in uno degli oltre 4.000 centri di raccolta per lo smaltimento di apparecchiature elettroniche presenti in tutta Italia.
  3. Puoi consegnarlo al negoziante dal quale acquisterai il nuovo apparecchio.

La normativa europea e, conseguentemente, quella italiana impongono che la gestione del “fine vita” di un’apparecchiatura che viene immessa sul mercato sia a carico del produttore che per primo la immette sul mercato (EPR: Extended Producer Responsibility cioè Responsabilità Estesa del Produttore).

Il tuo smartphone è passato
a miglior vita?

Portalo in uno degli oltre 4.000 punti di raccolta destinati ai rifiuti RAEE o consegnalo al negoziante da cui acquisterai il nuovo modello.
Con lo scambio “1 contro 0”: puoi consegnare il tuo RAEE di piccolissime dimensioni (fino a 25 cm come il cellulare e il rasoio ad esempio) in un negozio con una superficie di vendita di AEE superiore a 400 mq senza alcun obbligo di acquisto di un nuovo apparecchio.

Centri di raccolta RAEE